giovedì 7 gennaio 2021

Assassino di virus (di Tiziano Gioiellieri)

Una delle cose che mi da più gusto quando faccio manutenzione a un PC è trovare virus. Ha ragione il buon MrRobot, se è lì un motivo ci dev'essere. Un virus non è un bug, è arrivato da qualche parte perché qualcuno l’ha mandato, si è insinuato, spesso dorme. Lo cerco, lo becco e prima di metterlo in quarantena lo osservo. I trojan in particolare hanno le loro caratteristiche; nascondono il loro funzionamento all'interno di un altro programma apparentemente utile e innocuo: l'utente, eseguendo o installando quest'ultimo, in effetti attiva anche il codice del trojan nascosto. Ce ne sono tanti tipi, quello che ho trovato oggi è un Adware. Non sempre sono gravi, sono per lo più dei rompicoglioni che aprono pop-up nel browser e indicizzano tutte le ricerche, con notevoli rallentamenti nella navigazione. Tracciano il malcapitato per dirigerlo a siti appositi, pubblicità e cose così. Tracciano la cronologia delle ricerche, insomma, rompono il cazzo. Divertente è osservarne le caratteristiche, metterli alla prova. I trojan (quelli seri) una volta scoperti tentano di mimetizzarsi in chiavi di registro. Qui bisogna stare attenti perché se la mutazione avviene il rischio è che rimuovendolo si comprometta il sistema, si attacca ad altre Key e tenta di nascondersi dentro di esse. Cosa straordinaria è che a un occhio poco esperto alla scansione successiva scompaiono. Solo che se alla console c’è uno bravo (lo sono diventato bravo, un bel po’) li trova. Ho i miei modi e non li condivido, è roba privata. 
A volte (come oggi) ci gioco. Un sistema per non farli scomparire è far finta di non averli trovati. Gli "do la molla" e poi appena si attiva lo blocco. C'è una sensazione godevole nell'osservarlo in vita e poi ucciderlo. Divento un assassino di virus. Un po’ mi dispiace, vedo i virus vivi, tentano di scappare, divincolarsi e invece Gnam! Me li magno. Un coltellata secca, un fendente. Un colpo di pistola dritto in fronte Non muoiono subito e vanno in quarantena. Riavvio il sistema e dopo aver fatto caricare i servizi essenziali li finisco.
Chissà dove vanno i virus eliminati. Ci sono diverse teorie in merito. Molte sono teorie applicate quindi pratiche.

Sono un romantico. Mi piace pensare che diventino come lacrime nella pioggia.

TGioiellieri




Nessun commento:

Posta un commento

Print Friendly and PDF